• Genitori alla pari. Tempo, lavoro, libertà

    È tempo non solo di un cambiamento politico, ma di una rivoluzione del paradigma culturale con cui pensiamo e viviamo la genitorialità a livello sociale ed economico.
    Con "Genitori alla pari. Tempo, lavoro, libertà" (Feltrinelli) scritto insieme ad Alessandra Minelli ci proponiamo di trovare una soluzione per cambiare il nostro modo di lavorare e di intendere la genitorialità.
  • L'uguaglianza è una cosa seria

    Il nostro sistema previdenziale soffre ancora di profonde ingiustizie dentro e tra le generazioni. In libreria "L'uguaglianza è una cosa seria. Come riformare pensioni e welfare" (il Mulino), un vero libro bianco per una riforma complessiva del nostro sistema previdenziale e del welfare.
  • Riprendiamoci il controllo

    Contro nazionalismi e populismi, fare quello a cui ogni europeista dovrebbe aspirare: caricarsi dell’onere della prova rispetto agli strumenti con cui l’Europa può tornare a creare benessere e giustizia sociale. Perché in politica non sei misurato sulle conquiste di ieri, ma sui problemi che risolvi oggi.
  • Mamma li Robot!

    I Robot ruberanno davvero il lavoro a noi umani? Partendo da questa domanda, al festival del libro di Ragusa "A Tutto Volume" 2023, ho risposto tenendo la 'Prima Lezione di Economia' sul tema automazione e lavoro.
  • Ridateci la politica: perché ci mancano ideologie e partiti

    Ideologie, partiti, sindacati, stato sociale: dal 1989 in poi abbiamo buttato via troppi bambini con l’acqua sporca. Col risultato che la politica ha smesso di dare risposte e i populisti hanno iniziato a mietere consensi. Ma la storia non è finita. L’onda populista sta per calare. Il post-populismo può assumere soltanto due facce. Quella rassicurante di una politica che guida il progresso tecnologico e riduce le ingiustizie. O quella aggressiva di un’antipolitica più violenta.
    Democrazia

Interventi

Vedi tutti
La Repubblica

Per la natalità serve un nuovo stato sociale

Ci voleva un giornale liberal-conservatore come l’Economist per smascherare l’illusione natalista: l’idea che lo Stato possa realmente portare le persone a fare più figli. Un’idea che serpeggia un po’ in tutti i paesi e fra tutte le parti politiche. Da Donald Trump, che promette un nuovo “baby boom”, a Emmanuel …

Tommaso Nannicini, Alessandra Minello

Donna Moderna

Genitori alla pari? Pedala!

Quando arriva un figlio, succede spesso che lei lasci l’impiego mentre lui fa carriera. Si chiama “child penalty” ed è una disuguaglianza radicata e sfacciata. Da correggere con leggi, risorse, servizi. E una rivoluzione culturale. Tra mamme e papà che lavorano vige sovrana l’imparità. E la strada in salita per …

Myriam Defilippi

Rivista Eco

Dal populismo al post-populismo: che Europa sarà?

Se l’Europa è la Silicon Valley del populismo, l’Italia è la sua Cupertino (o Palo Alto, a seconda dei gusti). Sotto forma a volte di unicorni, a volte di startup, da Grillo a Vannacci, ne abbiamo provate un po’ tutte le varianti. Il populismo è definito come un’ideologia “leggera”, basata …

Tommaso Nannicini

Pubblicazioni scientifiche

Vedi tutti

Journal of Comparative Economics

Historical Roots of Political Extremism: The Effects of Nazi Occupation of Italy

The Italian civil war and the Nazi occupation of Italy occurred at a critical juncture, just before the birth of a new democracy and when, for the first time in a generation, Italians were choosing political affliations and forming political identities. In this paper we study how these traumatic events …
Joint with Nicola Fontana and Guido Tabellini

American Journal of Political Science

Positive Spillovers from Negative Campaigning

We study the effect of negative advertising in electoral races with more than two candidates with a large scale field experiment.
Joint with Vincenzo Galasso and Salvatore Nunnari

Per non cadere in trappola

Un po’ di storia. Il primo leader di un grande partito di sinistra che propose di cambiare l’articolo 18 fu Massimo D’Alema, poi fermato dalla mobilitazione della Cgil di Cofferati. Cofferati che comunque si oppose nel 2003 al referendum di Rifondazione comunista per estendere l’articolo 18 sotto i 15 dipendenti, …
Tommaso Nannicini
Lavoro/#jobs act

Ai riformisti manca un’ideologia

Provate a dire a un bambino di smettere di fare una cosa sbagliata perché “non si deve”: continuerà a farla. Provate a dirgli di finirla perché ormai “sei grande”: ci sta che, toccato nell’orgoglio, la smetta. Lo stesso avviene con i soggetti collettivi. Preferiscono essere motivati dal proprio orgoglio piuttosto …
Tommaso Nannicini
#riforme

Ciao Giulio, porteremo con noi il tuo sorriso

Il primo ricordo che conservo di Giulio Quercini, a cui per mia fortuna se ne sono sommati tanti altri nel corso degli anni, è una riunione del manipolo toscano della mozione Morando nel congresso dei Ds del 2001, con Anna Bucciarelli, Carlo Bossi, Antonio Spignoli e altre, altri. A un …
Democrazia