Hai cercato

Numero di risultati: 138

Tasse, lavoro, Europa. Sui programmi le differenze ci sono

Consigliere economico di Matteo Renzi alla presidenza del Consiglio e, da maggio 2016, presidente del Comitato d’indirizzo strategico del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, il professor Tommaso Nannicini, ordinario in Economia politica alla Bocconi, doveva essere ieri sera in città per sostenere la corsa dei candidati “dem”. …
Marcello Feola
Democrazia/#elezioni

Tasse e spesa: poche differenze fra destra e sinistra

Ai politici la pressione fiscale fa un po’ l’effetto dell’anello su Gollum: bramano di controllarla per guadagnare voti in campagna elettorale. Ma finiscono per esserne schiacciati una volta al governo, perché non riescono a diminuirla a fronte delle vischiosità di una spesa pubblica difficile da ridurre. Nel corso di questa …
Tommaso Nannicini, Isabella Rota Baldini
Economia/#economia

Stati Uniti d’Europa: come e quando. Le risposte della politica

Le elezioni europee si avvicinano. Gli analisti internazionali si interrogano su come cambieranno gli equilibri all’interno dell’Unione Europea. Riprenderà il solito tran tran delle negoziazioni a Bruxelles? I sovranisti, alla buonora, daranno il colpo di grazia alla costruzione europea? O si affermeranno leadership in grado di rimettere il treno in carreggiata, sui …
Tommaso Nannicini
Europa/#europa

Perché l’Unione Europea va trasformata, appunti per quella scossa che serve in vista delle prossime elezioni

Pochi giorni fa, la Florence School of Transnational Governance dell’Istituto Universitario Europeo ha ospitato una conversazione pubblica con la ministra francese Laurence Boone. Con visione e concretezza, Boone è partita dal “perché” l’Unione Europea abbia bisogno di una scossa. L’obiettivo finale dovrebbe essere quello di difendere e rafforzare un modello europeo capace …
Tommaso Nannicini
Europa/#europa

Ciao Giulio, porteremo con noi il tuo sorriso

Il primo ricordo che conservo di Giulio Quercini, a cui per mia fortuna se ne sono sommati tanti altri nel corso degli anni, è una riunione del manipolo toscano della mozione Morando nel congresso dei Ds del 2001, con Anna Bucciarelli, Carlo Bossi, Antonio Spignoli e altre, altri. A un …
Democrazia

Voi che Italia volete?

Lasciate stare il gossip su sigle e personalità varie. Provate a rispondere “sì, anch’io” o “no, io non proprio” in base a quanto siete d’accordo con queste idee di Paese. Voi che Italia volete? Un’Italia che costruisce un’Europa sempre più forte insieme ai paesi che l’hanno fondata. Un’Italia che combatte …
Democrazia

Presidenzialismo: giù la maschera

Le opposizioni hanno due modi per reagire alle “consultazioni” che la presidente Meloni ha avviato in tema di riforme istituzionali. Il primo è quello di gridare al rischio di deriva plebiscitaria e al fascismo alle porte, se la destra non ammainerà la bandiera del presidenzialismo. Il secondo è quello di andarne a vedere il bluff, dicendosi pronte a discutere di un assetto istituzionale equilibrato, che possa prevedere anche l’elezione diretta del Presidente della Repubblica o del capo del governo, a patto che ci siano alcuni paletti fondamentali per la qualità della democrazia. Ci sono due motivi per cui la seconda reazione sarebbe più utile della prima.
Tommaso Nannicini
Democrazia/#presidenzialismo